skip to Main Content
Un Nuovo Mercato? Ecco Perché

Il giorno 16 aprile si è svolta un’assemblea del comitato di condotta allargato ad altri soci molto importante perché all’ordine del giorno, tra gli altri, c’era un punto che ha richiesto un lungo e articolato dibattito: la partecipazione all’avviso pubblico del Comune di Bologna “per l’individuazione di un soggetto di gestione per il mercato di vendita diretta di prodotti agricoli istituito in forma sperimentale nell’area di piazza San Rocco – via del Pratello.”

Come saprete la nostra condotta gestisce due mercati: quello del Novale e quello del Sant’Orsola per cui abbiamo avviato una discussione tra i tesserati sull’opportunità di partecipare… visto che siamo tutti volontari!
E abbiamo deciso che ne vale la pena.
A maggioranza abbiamo deliberato di voler partecipare, in collaborazione con la cooperativa sociale eta beta e l’azienda agricola Scarpellini già nostri partner nella gestione del mercato del Novale
Perché per noi il mercato non è un mero luogo di scambio e di economia ma una vera e propria comunità inclusiva dove i produttori possono raccontare i prodotti, le tradizioni e le storie agricole che li accompagnano mentre i consumatori hanno la possibilità di conoscere il valore del cibo, il ciclo della produzione, di scoprire sapori altrimenti perduti.

Insieme, produttori e consumatori, ricostruiscono quel senso di convivialità e socialità che Il cibo buono, pulito e giusto porta con sé. E questo è uno degli obiettivi fondativi di Slow Food. Abbiamo anche capito in questi quasi due anni di gestione del “Novale” quanto questi mercati situati in centro città siano di aiuto per la popolazione più anziana che vive in queste zone dove sono spariti i piccoli negozi di vicinato e non può recarsi troppo
lontano da casa. I nostri produttori spesso viste le varie realtà consegnano anche a casa la merce una volta che sia stata scelta dal consumatore in difficoltà motorie.
Così, con l’augurio di poter ampliare la nostra comunità, di stringere nuove collaborazioni sulla base di visioni condivise, stiamo lavorando alacremente per consegnare il progetto entro la scadenza imminente del 30 aprile.

VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO DI CONDOTTA SLOW FOOD BOLOGNA DEL 16 APRILE 2019


VERBALE ASSEMBLEA SOCI CONDOTTA SLOW FOOD BOLOGNA DEL 25 marzo 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *